Lampedusa, 13 Febbraio 2015  

L’esteso deserto della disonestà intellettuale

L’associazione Askavusa di Lampedusa denuncia la disonestà intellettuale dell’artista Massimiliano Gatti nell’ambito del progetto fotografico  “Lampedusa o dell’esteso deserto” , in mostra presso la Fondazione Lercaro di Bologna in occasione dell’edizione ArteFiera 2015.

 

In data 19 Dicembre 2012, il Sig. Massimiliano Gatti, autore del progetto fotografico “Lampedusa o dell’esteso deserto” – in mostra presso la Fondazione Lercaro di Bologna dal 21 gennaio all’8 marzo 2015 in occasione di ArteFiera – contattò la nostra associazione per chiedere accesso al nostro archivio di oggetti appartenuti ai migranti passati da Lampedusa, che avevamo recuperato nel corso degli anni dalla discarica di Lampedusa. L’impegno del Sig. Gatti era di “diffondere insieme al progetto fotografico i loghi e tutte le informazioni relative alla storia e all’attività del Museo delle Migrazioni di Lampedusa sia nelle mostre che nelle eventuali pubblicazioni cartacee (cataloghi), concordando i dettagli e le modalità di volta in volta con i responsabili del Museo”. Inoltre, si impegnava a “cedere il 15% (al netto di spese e tasse) dei ricavati delle attività relative a questo lavoro fotografico dell’associazione Askavusa per il progetto del Museo delle Migrazioni di Lampedusa a titolo di sostegno.”

 

Dopo aver spedito una scatola piena di oggetti al Sig. Gatti, non abbiamo più saputo niente di lui né del suo progetto. Diversamente da quanto detto, inoltre, il Sig. Gatti non ha mai messo piede sull’isola. Oggi, con nostra grande sorpresa, scopriamo che il progetto è presentato presso la Fondazione Lercaro di Bologna nell’ambito di ArteFiera 2015, dopo aver vinto il Premio Arti Visive San Fedele 2013 ed essere arrivato in finale al Premio Combat 2013.

Inoltre, lo stesso progetto ha partecipato nel 2014 al Festival Circulation(s) di Parigi, di nuovo senza alcun riferimento alla nostra associazione e al lavoro da noi svolto negli anni.

 

Rendiamo noto che il Sig. Gatti ha disatteso a tutti gli impegni presi. Sul suo sito, infatti, non esiste nessun riferimento alla storia e all’attività del Museo Delle Migrazioni (oggi Porto M). In questi anni, inoltre, non vi è stata alcuna comunicazione relativa allo sviluppo del progetto. Per non parlare dei ricavati, di cui sicuramente il nostro spazio non ha ricevuto nessun tipo di sostegno.

 

Non riconoscendo il nostro diritto di proprietà intellettuale e omettendo deliberatamente la storia di questi oggetti il Sig. Gatti ha stravolto il significato culturale, sociale e politico del lavoro che conduciamo da anni. Lampedusa e i migranti sono oggi un argomento “caldo” e molto richiesto da giornali, televisioni e da chi si occupa di cultura. Cedere alla tentazione di parlare di queste cose è facile; più difficile è darne una rappresentazione che non sia distorta, semplicistica e, in alcuni casi, dannosa per chi vive tutto questo sulla propria pelle. Crediamo che il Sig. Gatti abbia ceduto a questa tentazione, aggiungendo al suo portfolio un po’ di finto umanitarismo e ipocrisia nel nome di Lampedusa, così suscitando l’interesse di molti e assicurandosi una mediocre carriera nel campo della cosiddetta “Arte sociale”.

 

Siamo indignati e amareggiati e ribadiamo con forza che il Collettivo Askavusa di Lampedusa non supporta affatto questo progetto e anzi demarca la sua distanza da qualsiasi opera artistica prodotta dal Sig. Gatti. Invita inoltre chi si occupa di arte e cultura a non dare spazio e visibilità a chi, facendo proprio il lavoro di altri, usa il dolore delle persone per fare carriera.

Per maggiori informazioni sul progetto Porto M, rimandiamo al sito www.portommaremediterraneomigrazionimilitarizzazione.wordpress.com

 

 

MAIL >>> askavusa@gmail.com

WEB SITE >>> www.askavusa.com / www.portommaremediterraneomigrazionimilitarizzazione.wordpress.com

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...